mercoledì 30 luglio 2008

Appunti Sparsi - Andata e Ritorno




Stavolta come detto anche nel primo post da Roma, in aeroporto non ho incontrato nessuna stella della TV (Alena Seredova, durante la partenza per Bergamo QUI); se proprio vogliamo farli rientrare tra i "famosi" posso segnalarvi che c'erano diversi uomini politici sardi in rotta verso i "Grandi Palazzi" a Roma e tra questi spiccava, come già segnalato qualche giorno fa, il Presidente della Regione Sardegna RENATO SORU.

Il viaggio d'andata è stato tranquillo, tranne l'atterraggio che è stato davvero a sorpresa...vi spiego: il pilota ha usato una tecnica tutta sua!! Una volta tolto il carrello (che succede mentre ancora l'aereo e ben lontano dal suolo), ha progressivamente continuato la discesa verso la pista a noi dedicata. Una volta arrivati a circa 2 metri da terra l'aeromobile era praticamente parallelo alla pista, anzichè essere ancora un po' "impennato" (infatti in genere si poggiano prima le ruote posteriori e in seguito quelle anteriori). A quel punto, credevamo che l'aereo fosse già con le ruote sulla pista e che il pilota avesse avuto una "mano" davvero impercettibile nella manovra; nel momento in cui eravamo pronti all'applauso generale ed al tripudio con cori ed Ola in suo onore, beh, questo Genio ha finalmente poggiato le accidenti di ruote sul suolo e ce ne siamo accorti!!! { SPECIFICAZIONE in merito ad applausi e cori vari appena descritti: SIA CHIARO CHE IL TUTTO E' SOLO IN SENSO FIGURATO, nessuno si sarebbe mai sognato di fare davvero la OLA, io in primis!! }. Vabbè, non si può mica pretendere, direte voi; avete ragione, però magari se fosse stato come il mitico pilota del volo di ritorno, beh, non sarebbe stato male!

Questo pilota, del volo di rientro, noto come "Mano leggera e piede pesante" ci ha riportato a Cagliari in circa 30 minuti, alla faccia della comunicazione nella quale veniva detto che il viaggio sarebbe durato 50 minuti... Ma lo spettacolo spettacolare spettacoloso è stato proprio l'atterraggio. Come?, Perché?
Perchè non ci siamo nemmeno accorti se non chi guardava dal finestrino, che l'aereo avesse
poggiato le ruote al suolo.

Devo segnalarvi una cosa curiosa, come già successo nel viaggio per la precedente (tappa di Verona), beh, al nastro dove si ritirano i bagagli, anche stavolta il primo bagaglio ad uscire è stato il mio, sia all'andata che al ritorno!! Che C... fortuna!!
Però va anche detto che a Fiumicino, l'attesa per il bagaglio è stata lunga, circa 20 minuti, ma grazie anche a questo ho potuto scrutare le persone durante l'attesa e quindi nel post di domani, avrete I PERSONAGGI che non mancano mai nei racconti del viaggio....

Capitolo a parte è quello della richiesta di informazioni...non mi so spiegare perchè se nei dintorni di dove mi trovo c'è qualcuno che ha bisogno di informazioni, è praticamente sicuro (90%), che l'info la chiederà a me!! Così è stato fin dall'aeroporto di Cagliari per concludere domenica sera a Fiumicino poco prima della partenza ...anche se vi devo dire che anche questo pomeriggio, mentre andavo via dalla spiaggia, al parcheggio una signora spagnola mi ha chiesto se la spiaggia era "libera" oppure si pagava l'ingresso... I N C R E D I B I L E !!!


ATTENZIONE - Il COMPLENDARIO ci segnala che domani 31 LUGLIO è il compleanno di MOKY, che ne dite di fare un salto da Lei e farle gli auguri?

18 commenti:

anna righeblu ha detto...

Chissà perché chiedono a te... Forse hai un viso che ispira fiducia!

Buona notte!

Silvia ha detto...

Beh... visto che tutti sono naturalmente portati a chiedere a te le informazioni... Posso chiederti anch'io qualche info???!!!! ;-)))

Ciao, ciao!!! ;-))

Nadir ha detto...

tutto dipende dall'atteggiamento che una persona ha, tu sei una persona aperta, e evidentemente la disponibilità verso gli altri si percepisce.
Io invece che chiederle, le info, le do... mi basta notare una persona in difficoltà, un pò spaesata, che eccomi lì a trepidare per capire qual'è il problema ;)

Ale ha detto...

Strano vi abbiano fatto atterrare lo stesso, con così tanto anticipo! O.O
Belli questi raccontini a puntate!
Ciao ciao :)

Ross ha detto...

"Eravamo pronti all'applauso generale ed al tripudio con cori ed ola in suo onore".
Solo noi italiani lo facciamo. Ah, che popolo!
;-p

happyclown ha detto...

ciao andreaaaa...grazie...sono felice abbia apprezzato quel post!

lara ha detto...

Ciao sono nuova del posto, ma non ti chiedo informazioni :) Mi interessava il viaggio in Sardegna sai, anche io sono sarda. Com'è stato l'incontro con Soru?? A presto ciao

AndreA ha detto...

Anna Righeblu, chissà, forse è proprio cosi!! ;-))

Un abbraccio, buona serata!! ;-)

AndreA ha detto...

Silvia, o.k. chiedi pure!! :-)))))))

Un abbraccio, buona serata!! ;-)

AndreA ha detto...

Nadir, caspita è cosi universalmente riconoscibile dici??
:-)))

Un abbraccio, buona serata!! ;-)

AndreA ha detto...

Ale, è stato possibile perché c'era la fila per il decollo a Roma (prima dell'aereo in cui stavo, sono partiti altri 4 aerei e subito dopo di noi ce n'erano altri 4), insomma un gran via vai!! :-))))

Un abbraccio, buona serata!! :

AndreA ha detto...

Ross, siamo fatti cosi!! :-))))

Un bacio, buona serata!! :-)

AndreA ha detto...

Happyclown, :-)))

Un abbraccio, buona serata!! :-)

AndreA ha detto...

Lara, benvenuta in questo blog!! :-))

Sarda di dove??

L'incontro con Soru? Non mi ha fatto ne freddo ne caldo!! ;-)

Un abbraccio, a presto!! ;-)

titty ha detto...

io non sopporto l'applauso in aereo..!!!!

AndreA ha detto...

Titty, tranquilla, era SOLO IN SENSO FIGURATO, nessuno aveva idea di fare davvero l'applauso, ma c'era molta soddisfazione nelle facce dei passeggeri prima che poi effettuasse "il suo" atterraggio!! ;-)

Un abbraccio, buona giornata!! ;-)

Dyo ha detto...

Andrea, ma...boh, magari ti scrivo e te lo chiedo.

AndreA ha detto...

Dyo, :-DDDDDD

Un abbraccio, a presto!! ;-)