lunedì 18 ottobre 2010

Inizia la settimana del Mio Giro d'Italia (ridotto)




Inizia la mia settimana di ferie ed inizia subito con il volo da Cagliari a Verona; starò qui fino a mercoledì, per poi spostarmi a Bologna per trascorrere il resto della settimana.
Come sempre chi si trovasse da queste parti (a Verona fino a mercoledì oppure Bologna da giovedì fino a domenica), faccia un fischio e ci si vede! :)

Più tardi e nei prossimi giorni, come sempre da due anni a questa parte, note, pensieri e riflessioni, su queste gionate.

Una al volo?
A proposito di volo, forse questa cosa l'avevo già scritta in passato, o forse no, ora non ricordo: a me il volo (in aereo, ovvio), mi rilassa, mi fa staccare la spina da tutto ciò che fino a quel momento ho vissuto. Mi da quasi un senso di pace, come se entrassi in un altra dimensione, come se mi trovassi dentro una capsula temporo spaziale (...e in un certo senso lo può essere...).
Chissà, forse anche per qualcuno di vi può essere cosi. Sono l'unico?

15 commenti:

rodgrei ha detto...

Io invece viaggio molto, Milano-Roma è la mia tratta, C'è chi prende l'autobus per andare in ufficio, io spesso prendo l'aereo per recarmi su uno dei miei luoghi di lavoro. Anche a me il "volo" mi traquillizza, sarà dovuto anche al fatto che la mattina decollo alle 7.00 assonnato e la sera decollo per il rientro alle 21,45 distrutto. Alla fine io in aereo dormo Sempre.

LA CONIGLIA ha detto...

relax? capsula spazio-temporale?
Sapendo che hai il sedere a millemila metri da terra e fuori c'è -51 gradi?!?
io in aereo ho solo un pensiero: non vedo l'ora di scendere!!!
Buon giro Andre ;)

Ross ha detto...

Non ho paura dell'aereo, ma non posso nemmeno dire di sentirmici perfettamente a mio agio. Troppo poco spazio libero per muoversi dentro, e troppo spazio vuoto fuori e sotto.
Per prevenire ogni possibile forma di inquietudine di solito leggo. Poi una volta mi è capitato di essere seduta vicino a una suora che, visibilmente angosciata, per tutto il tempo del volo non ha fatto che sgranare il rosario e bisbigliare preghiere anti-avaria/caduta/dirottamento... le è andata bene che non sono scaramantica. :p

Buon viaggio.

Federica ha detto...

ma poi ce lo dici perchè è l'ultima tappa?

Chiara ha detto...

"staccando l'ombra da terra" (Daniele del Giudice - Einaudi)... il tuo post mi ha fatto venire in mente questo libro :-)

Aglaia ha detto...

sai già quanto mi sia spiaciuto non poter venire a Verona, ma ti ho minacciato...verrò in Sardegna a salutarti!!!:))))))))))))
un ABBRACCIO forte!

AndreA ha detto...

rodgrei, ecco, mi hai capito ... al volo!! ;P

A presto!! :)

AndreA ha detto...

La Coniglia, no, non ci penso a tutte quelle cose!! :))

Un baciooooooooooooo :)))

AndreA ha detto...

Ross, wow, che compagnia che hai avuto!! :))

Un abbraccio. :))

AndreA ha detto...

Federica, perchè sarà l'ultima?

Perchè è la decima! Si chiude un ciclo.
Ci sarannno altri viaggi, ma saranno svolti co attenzioni e condizioni differenti. ;)

Un abbraccio! :))

AndreA ha detto...

Chiara, un abbraccio! :)

AndreA ha detto...

Aglaia, ti aspetto! :))

Un abbraccio! :))

Moky ha detto...

Amavo volare finche' non sono arrivati i pargoli. Ora mi spaventa l'idea. Mi piace tantissimo pero' girare in aeroporto... quel clima di andarsene...

LA CONIGLIA ha detto...

guarda cosa c'è per te :)
http://laconiglia83.blogspot.com/2010/10/10-domande-10.html

AndreA ha detto...

Moky, si, è vero, anche il clima-aeroporto non è male!! :)

Un abbraccio|! :)