giovedì 5 marzo 2009

E' Finita



Che senso ha, al giorno d'oggi, la carta stampata?
Che senso ha comprare un giornale oggi, per conoscere le notizie di ieri? In Rete ho la possibilità di sapere le notizie di un secondo fa...
Che senso ha, leggere dei giornali che non riportano le notizie al naturale?
Che senso ha leggere dei giornali sempre o quasi di parte?
La stampa, quella Vera, è finita da un pezzo e la stampa finta, quella di oggi, lo sarà presto; una stampa che ha paura, che non fa il proprio dovere, che è totalmente succube dei "forti", che ha denigra la Rete...
In QUESTA pagina un po' di esempi e QUI invece, il VALORE (?), di chi scrive e di chi gli sta attorno ...
Perchè sovvenzionarli ancora con i nostri soldi?


10 commenti:

Nadir ha detto...

infatti io taglierei tutte le sovvenzioni, ma poi cominciano a dire che tanta gente perderà il lavoro e altre cose simili. Io credo di non aver mai comprato un quotidiano, o almeno non ne ho memoria. quindi per me è come se non esistessero.
Baci profumati e buon w.e.

fabio r. ha detto...

almeno levassero i soldi pubblici a quei foglietti di partito/ fazione/gruppo che intasano solo le discariche e sterminano foreste...

Alessandra ha detto...

Io amo il web e amo leggere i quotidiani ... le riviste no! non mi interessano ... ma il quotidiano anche se lo leggo alla sera, dopo aver visto i tiggì, le notizie su internet ecc. mi piace.
un bacio AndreA.
buon fine settimana!

Ale ... con il sole (forse!)

Federico ha detto...

Caro Andrea,
nemmeno io sono d'accordo sulle sovvenzioni. E purtroppo vista la maggior parte dei quotidiani che ci ritroviamo in Italia, probabilmente, la loro estinzione non avrebbe risultati determinanti sulla cultura della gente. Il problema è che "carta canta": i quotidiani costituiscono una memoria storica (più o meno onesta) difficilmente sostituibile dall'astrattezza di internet: se un orwelliano grande fratello decidesse, un giorno, di cancellare le notizie...premendo un tasto otterrebbe il suo obiettivo in modo molto più semplice.
Lo so, questi discorsi lasciano il tempo che trovano...quindi ti saluto e ti auguro un buonissimo weekend! A presto e forza Cagliari!!! :-)

Greta ha detto...

Anche io non sono d'accordo con le sovvenzioni. Non saprei però rinunciare al quotidiano. Certo è sempre più difficile riuscire a trovare una fonte degna di questo nome...
Però il giornale per me è una sorta di fedele compagno, quando esco di casa lo compro e mi segue per tutta la mattinata. Anche se non ho il tempo di leggerlo so che è lì, pronto ad essere letto in qualsiasi momento ed in qualsiasi luogo.
Poi, le pagine: il loro odore, la consistenza, il rumore che fanno quando le si sfogliano. Beh insomma: lasciatemi il giornale ;D!!

AndreA ha detto...

Nadir, si, è vero, direbbero anche quelle cose, ma è forse meglio che continuino ad esistere così inutilmente e con i nostri soldi? :-)
E' come se pagassimo un giardiniere, il quale, al posto di tagliare le erbacce, elimina i milgiori fiori del prato, lasciando le erbacce al loro posto ...

Un abbraccio! :-)

AndreA ha detto...

Fabio r., si, levargli i soldi pubblici sarebbe la primissima cosa da fare.
Poi, visto che gli investimenti pubblicitari nella carta stampata stanno diminuendo, beh, nel giro di qualche anno, non li avremmo più in mezzo alle p...e !! ;-)

A loro piacendo, potrebbero andare a fare i maggiordomi (senza offesa per la categoria), nelle ville di quelli per cui scrivono! ;-)

Un abbraccio! :-)

AndreA ha detto...

Alessandra, insomma, è più un romanticismo che altro! :-)))

Un abbraccio!

AndreA ha detto...

Federico, hai ragione, potrebbe bastare un tasto per cancellare miliardi di bit (anche se poi non è così facile) ....

Ma ... avere la memoria storica DISTORTA a chi giova?? ;-)


SEMPRE FORZA CAGLIARI!
Un abbraccio! :-)

AndreA ha detto...

Greta, insomma, una sorta di dama di compagnia?? O_O

Un abbraccio...