lunedì 20 ottobre 2008

No Problem



Un buon film comico italiano. Vincenzo Salemme, sforna un film "tetrale", perchè la base è proprio quella dell'antica tradizione del teatro da cui proviene; con questo film si torna indietro ad una comicità genuina, semplice, non demenziale e praticamente priva di volgarità, senza cercare battute ad effetto o fulminanti ad ogni costo ... insomma, un film comico d'altri tempi.
Interessante la trama ed il modo di svolgerla, facendo ridere o sorridere lo spettatore, ma allo stesso tempo lasciandogli lo spazio per la riflessione, su alcune sfaccettature dell'oggi che viviamo.

Tra le altre note positive, l'interpretazione di Sergio Rubini su tutti, (persino sul protagonista Salemme) e di Iaia Forte (che trovo per la prima volta, nonostante non fosse al suo primo film); (molto) in ombra, invece, Giorgio Panariello. (poteva anche non esserci; molto meglio nelle sue performance teatrali, di quelle cinematografiche).
Qui sotto come sempre trovate il trailer.
VOTO 7-





MIGLIOR POST DEL MESE ... fino al 25 Ottobre, per chi non lo avesse ancora fatto e lo volesse fare, sono in corso le votazioni per eleggere il miglior post del mese di SETTEMBRE 2008 di questo blog...
Le istruzioni e il voto conseguente QUI.

22 commenti:

ღღ Š î $↕ Ŧ ۞ ღღ ha detto...

Grazie per le recensioni .
Un saluto da Sisifo

Pupottina ha detto...

quello che fa il domestico ha fatto un altro film.... ma non ricordo quale.... eppure l'ho visto da poco.....
che memoria! perdo colpi!!!!
no problem
ahahahahah

GlitterVictim ha detto...

Ho visto il trailer quando sono andata a vedere Mamma Mia (la prima volta) ed ho proprio pensato che questo sarebbe stato un film per il quale non avrei speso un euro.

A parte il cinepanettone per tradizione raramente mi capita di andare al cinema a vedere un cinema italiano, non so perchè ma li ritengo noiosi e lontani anni luce dal mio senso dell'umorismo (ti dico che non guardo neppure Zelig che pure spopola).

Faby ha detto...

Salemme a me piace molto...diciamo che apprezzo molto la comicità, anche se di veri comici in giro ce ne sono ben pochi.
Un saluto

anna righeblu ha detto...

Ciao Andrea, passo per un saluto veloce... tornerò di nuovo a leggere tutto.
Un abbraccio e a presto :-)

Alessandra ha detto...

ciao Andrea!
un abbraccio Ale :)

Daniela ha detto...

Da buon napoletana mi piace Salemme da morire!
baci

fabio r. ha detto...

tu sei meglio dei cahiers du cinema, un canale privato delle recensioni.
Grazie!
un saluto

scricciolo ha detto...

come al solito farò tesoro dei tuoi consigli. Buona serta, un abbraccio

Guernica ha detto...

No problem...be happy! na na na
yeah ... ballo!:D

AndreA ha detto...

Sisifo, benvenuto in questo blog! :-)

A presto! :-)

AndreA ha detto...

Pupottina, ma no, che non perdi colpi ... io quel tipo non l'ho nemmeno mai visto prima!!
O_O

Un abbraccio ... ;-)

AndreA ha detto...

Glittervictim, beh, negli ultimi anni, il cinema italiano ha ripreso quota dopo aver raschiato un po' il fondo, forse ha ripreso meglio la strada con i film drammatici, meno con quelli comici.

Ti assicuro però, che questo film è un po' lontano dai cinepanettoni di Boldi e De Sica...

Un bacio, a presto! :-)

AndreA ha detto...

Faby, beh, molti "veri" comici fanno solo teatro e stanno lontani dal cinema e dalla TV. :-)

Un bacio, a presto! ;-)

AndreA ha detto...

Anna Righeblu, un abbraccio anche a Te, a presto! :-)

AndreA ha detto...

Alessandra, come va, tutto o.k.?? :-)

Un abbraccio forte anche a Te! :-)

AndreA ha detto...

Daniela, si è molto in gamba, anche se forse è meglio a teatro ...
:-)

Un abbraccio,a presto!! :-)

AndreA ha detto...

Fabio R., addirittura?? O_O

Esageratooooooooooooooooo :-DDDDDDDD

Un abbraccio, a presto!! :-)

AndreA ha detto...

Scricciolo, come stai? :-)

Un abraccio e felice notte!! :-)

AndreA ha detto...

Guernica, ah, sei tornata??

Come va?? :-)))

Un bacio, a presto!! :-)

Mirtilla ha detto...

dico la verita',preferisco il salemme teatrale a quello cinematografico ;)

AndreA ha detto...

Mirtilla, si, senza dubbio nella versione cinamatografica la sua bravura, perde un bel po' ...

Un abbraccio, a presto!! :-)